Responsabilità Editoriale Gruppo Italia Energia

Accumuli rinnovabili, in Gazzetta il DM per il credito d’imposta

La misura della Legge di Bilancio: 3 mln € per le installazioni da parte di persone fisiche, ma per l’attuazione completa si attende il provvedimento delle Entrate (articolo di Quotidiano Energia)

Quotidiano Energia - È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del ministero dell’Economia del 6 maggio per definire come si potrà fruire del credito d’imposta corrisposto per l’installazione di sistemi di accumulo integrati in impianti di produzione elettrica alimentati da rinnovabili.

Il decreto è in attuazione di una norma inserita nella Legge di Bilancio 2022, che destina alla misura 3 milioni di euro per quest’anno. Il credito d’imposta - che spetta alle persone fisiche - include le spese per gli impianti “anche se già esistenti e beneficiari degli incentivi per lo scambio sul posto”.

Nonostante un primo passo sia stato compiuto con l’emanazione del DM del ministero, in ritardo rispetto ai 90 giorni previsti, adesso servirà attendere un’ulteriore provvedimento dell’Agenzia delle Entrate (sempre previsto con limite massimo di 90 giorni) in cui saranno fissate le scadenze per la presentazione delle istanze e le percentuali fruibili. Il credito - che non è cumulabile con altre agevolazioni della stessa natura - sarà poi utilizzabile nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta nel quale sono state sostenute le spese.

In allegato sul sito di Quotidiano Energia è disponibile il testo del decreto ministeriale.