Ambiente: città Assisi è 'modello nazionale'

Per Costa "non più rinviabile impegno ecologia integrale"

Redazione ANSA ASSISI (PERUGIA)
(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 29 NOV - La città di San Francesco e del Cantico delle creature punta sempre più sull'ecologia e si pone come modello nazionale "certificato" anche dal Ministero dell'Ambiente. Con un incontro su 'Francesco patrono dei cultori dell'ecologia - La nostra relazione con gli ecosistemi: tutto è connesso', e con la liberazione di un rapace nel centro storico della città, si è conclusa la 'Settimana dell'ecologia - Con lo sguardo di Francesco' organizzata dall'Amministrazione comunale in collaborazione con numerose associazioni del territorio.

In collegamento via Skype, con i ragazzi delle scuole superiori di Assisi e i relatori, è intervenuto anche il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa che non è voluto mancare all'anniversario dei 40 anni dalla proclamazione di San Francesco 'Patrono dei cultori dell'ecologia'. "L'impegno sull'ecologia 'integrale' - ha detto - non è più rinviabile e come ministero stiamo facendo molto in tal senso: ricostruiamo la casa comune e riprendiamo per mano l'ecologia". Al centro delle iniziative ad Assisi il tema dell'emergenza climatica e quello delle buone pratiche che possono essere messe in atto per contribuire alla salvaguardia del territorio e del pianeta e contrastare il cambiamento in atto. Per il ministro "c'è anche la biodiversità da difendere" visto che, ha aggiunto, "stiamo rischiando di perdere entro 20 anni i codici genetici di circa il 20% delle specie viventi"."Ragionando da italiani e al di là delle appartenenze politiche - ha aggiunto Costa - il decreto legge sul clima è il primo di tutta l'Unione europea e questo ci deve riempire di orgoglio". Il ministro ha ricordato la recente trasformazione del Cipe in Cipess (Comitato interministeriale per la programmazione economica di sviluppo sostenibile). "Una svolta, un passaggio anche di sostanza - ha commentato - perché d'ora in avanti quando si farà programmazione economica si dovrà sostenere sempre lo sviluppo ambientale". E per Costa la città di Assisi diventa ora anche uno dei "simboli" di riferimento di questo processo.

"Noi ci siamo, Assisi c'è, siamo al centro dei pensieri del mondo su queste tematiche e in un momento epocale" ha risposto il sindaco Stefania Proietti.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie