Consulta, da domani pubblico a udienze

Massimo 24 persone con prenotazione

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 8 GIU - La Corte costituzionale - a parziale modifica e integrazione del decreto presidenziale del 20 aprile 2020, 'Ulteriori misure per lo svolgimento dei giudizi davanti alla Corte costituzionale, anche con collegamento da remoto, durante l'emergenza epidemiologica da COVID-19' - ha stabilito che il pubblico possa tornare ad assistere alle udienze pubbliche svolte con collegamento da remoto, a partire da domani. Lo comunica una nota della stessa Consulta.
    Il decreto della Presidente della Corte, deliberato in data odierna, prevede, in particolare, che - a partire dall'udienza del 9 giugno 2020- il pubblico possa assistere alla trattazione delle cause fissate in udienza pubblica presso la sede della Corte costituzionale nel rispetto delle misure di prevenzione sanitaria vigenti. La presenza è limitata a un numero massimo di 24 persone, secondo l'ordine di prenotazione da indirizzare a ufficio.cerimoniale@cortecostituzionale.it entro le ore 20.00 del giorno prima dell'udienza pubblica.
    Le suddette prescrizioni valgono anche per i giornalisti.
    La Corte costituzionale comunicherà agli interessati l'esito della richiesta di accredito.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA