Società & Diritti

Senso civico è sensibilità per l'ambiente e impegno collettivo, valori in post pandemia

Ricerca Ipsos per Civicness

Use old plastic bottles in garden - iStock. © Ansa
  • Redazione ANSA
  • MILANO
  • 03 aprile 2022
  • 19:40

Salute, famiglia, amore e vita affettiva, qualità dell'ambiente in cui si vive, sicurezza per il futuro, lavoro, ordine e rispetto leggi, amicizia e impegno in favore dell'ambiente: sono questi gli aspetti importanti della vita nel post pandemia illustrati per l'edizione 2022 di Civicness, l'appuntamento biennale con l'Osservatorio sul senso civico degli italiani di Comieco, in collaborazione con l'istituto di ricerca Ipsos, in cui è stata presentata la Paper Week.
    Ai primi posti dei comportamenti ritenuti inaccettabili - è stato spiegato dal presidente di Ipsos, Nando Pagnoncelli allo Iulm - sono stati rilevati l'abbandonare i rifiuti in un luogo pubblico, danneggiare i beni pubblici, utilizzare un Green pass falsificato, uscire di casa quando si è positivi al Covid.
    Mentre nel gradino più accettabile è avere rapporti sessuali senza essere sposati. Torna a crescere però il cosiddetto familismo amorale: per il 26% degli intervistati la principale responsabilità della persona è verso la propria famiglia e i propri figli e non verso la collettività. Quest’edizione dell’Osservatorio ci restituisce l’immagine di una società che, dopo due anni di emergenza sanitaria, torna a rivolgersi alle certezze della sfera privata. Ciò che preoccupa dell'eredità del Covid è un peggioramento generalizzato di alcuni indicatori del senso civico con un calo di fiducia nella classe politica e della tolleranza. A bilanciare il fenomeno l' Osservatorio Comieco-Ipsos da un lato, conferma la stabile sensibilità e attenzione verso l'ambiente, dall'altro, mostra una maggiore consapevolezza e stima dell'impegno collettivo, che passa dal 49% pre-pandemia al 62%.  È significativo, inoltre, che le violazioni del distanziamento sociale siano ai primi posti nella lista dei comportamenti considerati inaccettabili ma che, allo stesso tempo, al rispetto delle restrizioni si accompagni la convinzione che le altre persone le rispettino solo perché obbligate a farlo e non perché autenticamente persuase della loro utilità e che alimentino la propensione alla violenza, soprattutto tra i giovani.
    "Dalla ricerca emerge come la raccolta differenziata sia sempre più un comportamento consolidato e in crescita, tanto che il 67% della popolazione lo considera un compito utile alla collettività e il 72%, non solo la svolge tutti i giorni, ma pulisce anche i contenitori in carta e cartone prima del conferimento", ha sottolineato il direttore generale di Comieco, Carlo Montalbetti. 
   I punti di riferimento del senso civico: La famiglia si conferma come il principale contesto formativo per eccellenza del senso civico degli Italiani. Ma se gli italiani vedono una matrice individuale nel proprio senso civico, nella loro visione è parimenti importante anche l’appartenenza territoriale che li definisce a livello valoriale. Per quanto riguarda l’influenza delle istituzioni nell’alimentare la civicness, la scuola resta saldamente al primo posto. Rispetto al 2020 emergono la rivalutazione della figura del Presidente della Repubblica (per il 53% un’istituzione fondamentale per lo stimolo al senso civico degli italiani) e il contemporaneo arretramento dei mezzi di informazione (radio, televisione) e del governo.

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie