Giro d'Italia, Ineos Grenadier è un nuovo fuoristrada Gb

Vincitore ultima tappa Hart promuove inedito 4x4 duro e puro

Redazione ANSA MILANO

Con la vittoria del 25enne Tao Geoghegan Hart nell'ultima tappa del Giro d'Italia 2020 anche il vastissimo pubblico italiano ha scoperto un nome - quello dell' Ineos Grenadier - che aveva debuttato in luglio nel mondo del ciclismo, in occasione del Tour de France, ma che era (ed è ancora oggi) praticamente sconosciuto come brand automobilistico. Dopo aver acquistato il noto team Sky Jim Ratcliffe, il re britannico della chimica che attraverso la Ineos realizza 60 miliardi di dollari di fatturato, ha infatti deciso di sfruttare alcune grandi prove ciclistiche (Tour de France, Vuelta a Espana, Giro d'Italia) per mostrare in anteprima il suo fuoristrada Grenadier. Così, alcuni esemplari dell'inedito 4x4 - dal look molto simile al Land Rover Defender - hanno percorso come auto di servizio i tracciati di queste grandi gare, inquadrati dalle telecamere durante le 'dirette' e soprattutto promozionali dalla presenza del logo e della scritta Ineos Grenadier sulle maglie della omonima squadra ex Sky. Le immagini diffuse dalla stessa Ineos Automotive descrivono il nuovo fuoristrada 'duro e puro' Grenadier, definito dallo stesso costruttore come un ''veicolo progettato per essere altamente capace, che va ovunque e che lavora sodo''. La somiglianza con il celebre 4x4 della Land Rover è stata, tra l'altro, 'legalizzata' alcuni mesi fa quando un tribunale ha stabilito - rigettando la richiesta di Land Rover - che la Ineos ha il diritto di utilizzare una forma che non è 'marchio di fabbrica'.

Un progetto, quello del Grenadier, in cui Jim Ratcliffe ha investito 600 milioni di sterline, attività promozionali ciclistiche escluse, e che prevede la fornitura di motori benzina e diesel da parte di Bmw. Ancora incerto il network industriale che comprende al momento una fabbrica a Bridgend nel South Wales (GB) ed una a Estarreja in Portogallo, ma a cui potrebbe aggiungersi lo stabilimento ex Smart ad Hambach, in Francia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie