A Magione il Team Biker's Island vince nel Fast Endurance

Il monomarca Moto Guzzi conferma spettacolarità ed equilibrio

Redazione ANSA ROMA

Con il successo a Magione del Team Biker's Island, si registra il terzo vincitore differente nelle prime tre tappe nel Moto Guzzi Fast Endurance, monomarca che conferma estremo equilibrio oltre che grande spettacolo. Attesa dai numerosi fan è stata la prova di dj Ringo, in sella alla V7 III della squadra di Virgin Radio: in coppia con Paolo Rovelli si è distinto per una rimonta emozionante e soltanto un'incomprensione al traguardo ha impedito alla coppia di essere classificata ufficialmente al decimo posto, dalla 18esima e ultima posizione occupata dopo il primo giro di gara.

Con la gara di Magione il Trofeo monomarca lanciato dalla Casa dell'Aquila con FMI, riservato alle Moto Guzzi V7 III equipaggiate con il kit Racing GCorse e con le gomme Pirelli Phantom Sportscomp RS, è entrato nel vivo, superando la boa di metà manifestazione.

"Un campionato che si sta rivelando sempre più divertente e spettacolare - sottolineano da Mandello del Lario - e in grado di far divertire tutti i piloti, dal motociclista neofita al gentleman rider più esperto e smaliziato". La gara 'miniendurance' di un'ora disputata sul circuito perugino ha visto, appunto, trionfare il Team Biker's Island, al primo successo stagionale. Autori della pole position al termine delle prove cronometrate del sabato, Samuele Sardi e Oreste Zaccarelli hanno portato la loro "settemmezzo" davanti a tutti al traguardo, grazie a una corsa senza sbavature, gestendo con intelligenza il proprio vantaggio, anche in occasione dei previsti e obbligatori cambi pilota in 'pit lane'. Secondo al traguardo e autore del giro più veloce della gara (1'24"547), il Team Circuito Internazionale d'Abruzzo è stato l'unico che ha provato a impensierire il duo leader, mentre la lotta per il terzo gradino del podio ha visto un confronto serrato tra tre equipaggi: Guaracing Factory Team (Rubini-Rizzardi), Team ChiMoto (Tosolini-Santi) e la coppia formata da Lorenzo Baroni e Domenico Valenza, al via come ospiti speciali in questo appuntamento. A spuntarla, alla fine, sono stati questi ultimi, grazie a una bella rimonta dall'ottava posizione fino appunto alla terza piazza, conquistata con un sorpasso a pochi secondi dallo scadere dei 60 minuti di gara. Un recupero da manuale che è valso loro anche il premio in palio a ogni tappa per chi guadagna più posizioni dal primo giro alla bandiera a scacchi.

Da sottolineare anche il dodicesimo posto del team The Clan, formato dai piloti votati online dalla community ufficiale Moto Guzzi, nell'occasione Alessandro Cimaroli e Antonio Paparo.

I prossimi appuntamenti con il Fast Endurance sono in programma il primo settembre sulla pista di Adria e il 13 ottobre su quella di Misano. L'iscrizione alle singole gare del Trofeo è aperta a tutti i possessori di una V7 III stradale dotata di kit Racing GCorse, ed è possibile fino a due settimane prima della gara. Per informazioni sulla partecipazione si possono consultare i siti www.fastendurance.motoguzzi.com e www.federmoto.it. Questa la classifica a squadre di Magione: 1. Biker's Island (numero 93); 2. Circuito Internazionale d'Abruzzo (76); 3.

Baroni-Valenza (wild card) (29); 4. Guaracing Factory (127); 5.

Team ChiMoto (19); 6. Team Proraso (48); 7. Team Zard (12); 8.

Fab Four Racing (69); 9. 598 Corse (71); 10. Enault-Gaime (wild card) (37); 11. Moto Guzzi World Club (850); 12. The Clan (57); 13. Lupo Racing (13); 14. Canottieri Moto Guzzi (21); 15. Team Spirit of 4.5 - PMR Moto (45).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA