Tris di novità da Moto Morini all'EICMA di Milano

Premiere per la Super Scrambler 1200, la X-Cape e la Seiemmezzo

Redazione ANSA MILANO

La Moto Morini si presenta da protagonista alla settantasettesima edizione dell'EICMA di Milano portando ben tre premiere. Sotto i riflettori della rassegna milanese, al padiglione 22 stand E05, la Casa di Trivolzio ha svelato la Super Scrambler 1200, la Naked 6 1/2 e l'Adventure X-Cape.

Nata sulla filosofia delle scrambler d'un tempo, derivate dalle stradali, con sospensioni modificate per affrontare gli sterrati e dotate di gomme tassellate montate su cerchi a raggi, la Super Scrambler mostra una cura costruttiva è artigianale.

Prodotta interamente in Italia, ha un'impostazione da offroad con sospensioni con quote da stradali (forcella telescopica rovesciata da 46 mm di diametro e mono ammortizzatore posteriore con leveraggio progressivo di collegamento al forcellone) e pneumatici tassellati Pirelli Scorpion Rally STR. Sviluppata intorno a un'ossatura in traliccio d'acciaio, ha come cuore un bicilindrico a V di 87 gradi di 1.187 cc, con corsa corta, quattro valvole, raffreddamento a liquido, distribuzione bialbero, teste in lega di alluminio con il 10% di silicio, capace di erogare 116 Cv a 8.000 giri e 108 Nm di coppia massima a 7.000 giri.

Sviluppata sulla scia del grande successo della nuova Milano, la nuova Seiemmezzo ha una silhouette corta e priva di codino, sfoggia una sella posizionata a un'altezza che consente un facile accesso a piloti di tutte le stature, e promette di essere è comoda anche per il passeggero. Pensata per solleticare la fantasia dei preparatori di custom, monta un manubrio largo e vanta un serbatoio scultoreo. Il faro anteriore full LED, è carenato come sulle sorelle maggiori di 1,2 litri, il cruscotto ha uno schermo a colori da 5". La nuova naked della Moto Morini viene proposta in versione standard o con il bicilindrico di 650 cc depotenziato a 48 Cv, in entrambi i casi è abbinato a un cambio a sei rapporti.

Con la X-Cape la Moto Morini propone una adventure di grande versatilità. Telaio in traliccio d'acciaio, interasse di 1.480 mm, monta una ruota anteriore da 19'' e adotta una forcella regolabile da ben 50 mm di diametro. Adatta tanto ai passi di montagna quanto ai sentieri sterrati, ha una sella dalle dimensioni generose, comoda anche per il passeggero, posizionata a soli 83 cm da terra. Il suo schermo TFT a colori è da 7'', il parabrezza è regolabile con una sola mano, il portapacchi presenta ampi maniglioni per il passeggero. Completa la dotazione standard i fari full LED mentre sono a richiesta le barre protettive, le manopole riscaldabili e il tris di borse.

Come per la Seiemmezzo, anche le la X-Cape il bicilindrico in linea sistemato fronte marcia viene proposto anche in variante depotenziata a 48 Cv.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA