Auto, mercato luglio: Panda è la preferita, anche ibrida

Bene anche i plug-in, Smart Fortwo elettrica più venduta

Redazione ANSA ROMA

La Fiat Panda continua ad essere l'auto preferita dagli italiani, ora anche in versione ibrida. A luglio, la debacle del settore delle quattro ruote - iniziata con la pandemia Covid-19 - sembra rallentare decisamente, contenendo i numeri a ribasso e dando ancora qualche conferma, soprattutto in materia di preferenze dei clienti. Clienti che continuano a scegliere l'alimentazione benzina piuttosto che diesel (ormai la quota di mercato è pressoché identica) e soprattutto le auto rialzate, suv, crossover e fuoristrada (che sommati superano le vendite delle berline).

In particolare, con 9.860 immatricolazioni a luglio (oltre 56mila nei primi sette mesi) la Fiat Panda si conferma al primo posto del mercato italiano dell'auto. E, nel settimo mese, entra posizionandosi direttamente in pole position anche nella classifica delle ibride (fino a questo momento capeggiata da Ford Puma) con oltre 2mila unità. Il podio del mercato italiano prosegue con altre due vetture del gruppo Fca, la Lancia Ypsilon (3.638 unità a luglio) e la 500X (3.589) mentre il quarto posto è della Jeep Renegade (3.167) seguita dalle due Volkswagen Golf e T-Roc e ancora Dacia Sandero, VW Polo e, per chiudere la top ten, due vetture del Lingotto, la Jeep Compass e la Fiat 500.

Solo undicesima la Renault Clio che comunque continua a mantenere salda la sua terza posizione nella classifica dei sette mesi (con oltre 17.200 unità).

Per quanto riguarda invece la carrozzeria preferita, continua l'exploit di suv e crossover che, sommati alla quota dei fuoristrada, superano a luglio quella delle berline (ferme al 41,9% rispetto al 45,5% del luglio 2019).

In particolare, tra crossover e fuoristrada la quota raggiunge ora il 47,7% con oltre 51mila crossover e suv venduti: prima in classifica la 500 X, seguita da VW T-Roc e Jeep Renegade mentre nel settore dei fuoristrada la classifica si riempie di vetture premium del calibro di Range Rover Evoque (terza con 560 unità), BMW X3 e X1 e Audi Q3.

Infine, per quanto riguarda l'alimentazione, perde terreno il benzina che dal 44,7 % del luglio 2019 passa ora al 38,6%.

Continua ancora l'inarrestabile calo del diesel, anche se più contenuto: si passa dal 37,3% del 2019 al 36,9% di luglio 2020.

Vera sorpresa sono le ibride che continuano ad aumentare: in particolare la classifica si divide in quelle a doppia alimentazione (17mila a luglio, 80mila nei sette mesi) e quelle con la spina (2mila nel mese di luglio e poco più di 7.800 da gennaio a luglio). Nella prima rientra la Panda, seguita da Puma (che detiene il primato dei sette mesi con oltre 7.700 unità) e Toyota C-HR mentre per quanto riguarda quelle con la spina al primo posto la Volvo XC40 (302), seguita dalla Ford Kuga plug in (253) che detiene il primato per il periodo gennaio-luglio 2020 con 952 unità.

Mondo a parte, ma comunque in ascesa, quello delle elettriche che raggiungono una quota di 1,2% con 1.608 unità complessive (11.563 nei sette mesi). Prima Smart Fortwo, seguita da Renault Zoe e poi da ben tre vetture del gruppo PSA (Opel Corsa, Peugeot 208 e il crossover 2008). La classifica dei sette mesi (oltre 11mila auto vendute) vede in testa la Zoe, con alla spalle la Smart, la piccola VW e la Tesla Model 3.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie