Bando Regione Emilia Romagna per rottamare vecchi veicoli operativi

Obiettivo: sostituire i mezzi più inquinanti della Pa locale

Redazione ANSA BOLOGNA

Auto di servizio, pulmini, scuolabus e mezzi operativi come trattori, macchine da lavoro o carrelli semoventi. La Regione Emilia-Romagna mette a disposizione un milione di euro per la rottamazione dei veicoli più inquinanti della Pubblica Amministrazione locale, in particolare nei Comuni della pianura dove si applicano le limitazioni al traffico per la tutela della qualità dell'aria. Sono in arrivo contributi da 25 a 50mila euro per sostituire mezzi alimentati a diesel (fino alla classe Euro 4 inclusa), benzina o bifuel benzina-metano e benzina-gpl (fino all'Euro 3 compresa).
    L'obiettivo, spiega l'assessore regionale all'Ambiente Irene Priolo, è lasciare spazio a veicoli più performanti per dare un taglio alle emissioni e ridurne l'impatto ambientale.
    Il contributo regionale coprirà il 75% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 25 mila euro per i veicoli di categoria M1 (automobili destinate al trasporto di persone, con almeno 4 ruote, massimo 8 posti a sedere, oltre al sedile del conducente). Per i veicoli operativi e quelli di categoria M2 (con più di 8 posti a sedere, oltre al sedile del conducente) ed M3 (più di otto posti a sedere, oltre al sedile del conducente, e con una massa massima che supera le 5 tonnellate), il tetto è di 40 mila euro per gli acquisti dei Comuni e di 50 mila per i nuovi mezzi delle Unioni.
    Per le domande c'è tempo fino al 30 settembre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie