Mercedes EQA: primi prototipi evidenziano parentela con GLA

Anziché berlina elettrica entry-level forse sarà suv compatto

Redazione ANSA ROMA

Alcune immagini 'rubate' dei prototipi che Mercedes sta utilizzando per il collaudi del suo modello elettrico EQA indicano che l'azienda potrebbe aver scelto una strada differente rispetto al concept di EQ entry-level presentato come berlina 3 porte al Salone di Francoforte del 2017. La novità sarebbe nell'adozione di una carrozzeria in stile GLA, per affiancare con questo futuro suv compatto elettrico i due modelli più grandi, cioè l'esistente EQC e il EQB, basato a sua volta sul suv GLB e di introduzione già programmata. Come ricorda il magazine Autocar, che ha proposto le fotografie del suv EQA in una fase dei test, lo scorso anno Mercedes aveva già confermato di avere assegnato la produzione del modello elettrico EQA - che debutterà nel 2020 - nel suo stabilimento di Hambach, in Francia, dove vengono attualmente realizzati i modelli elettrici Smart.

Markus Schaefer , esponsabile della produzione di Mercedes, ha recentemente dichiarato che lo stabilimento Smart crescerà fino a ''diventare parte della nostra rete globale di produzione di auto compatte, affiancando lo stabilimento principale di Rastatt, in Germania''. Quale che sia la carrozzeria prescelta, il punto di partenza di EQA sarà comunque la nuova piattaforma per veicoli elettrici conosciuta internamente dal nome in codice EVA che Mercedes ha concepito per consentire la costruzione del nuovo BEV negli stessi stabilimenti insieme ai modelli convenzionali di auto compatte. Si tratta di una piattaforma modulare che supporta trazione anteriore, posteriore o integrale, con uno o due motori elettrici e una batteria scalabile - montata in basso - che opera su un sistema elettrico a 800 Volt.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA