Mercedes Classe A 250e, ibrida plug-in da città e per i lunghi viaggi

Grandi emozioni e bassi consumi per la compatta Mercedes

di Giannantonio Pettinelli ROMA

Si divincola nel traffico cittadino senza timori nel massimo rispetto dell'ambiente e al contempo ha doti da instancabile stradista. La nuova Mercedes Classe A 250e ibrida plug-in, che Ansa Motori ha potuto provare in un test drive nel traffico di Roma e percorrendo strade a scorrimento veloce e provinciali, è una compatta che nulla ha da invidiare alle sorelle maggiori della Casa di Stoccarda. Comoda e silenziosa ma nello stesso tempo sprintosa grazie al motore 1.300 turbo a benzina collegato ad un cambio a doppia frizione 8F-DCT in cui è integrato il gruppo ibrido compatto da 75Kw. La potenza complessiva che eroga il sistema PHEV è di 218 Cv, a cui contribuisce con 100 Cv l'unità elettrica. La coppia complessiva è di 450 Nm, così da garantire prestazioni di tutto rispetto: Classe A 250e passa così da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi e raggiunge (in assenza di limiti) una velocità massima di 235 km/h. In modalità 100% elettrica la compatta della famiglia EQ Power offre un'autonomia di 70-75 km (NEDC) e raggiunge una velocità massima in modalità elettrico di 140 km/h.


E proprio grazie a queste caratteristiche durante il test abbiamo potuto percorrere ben 68 chilometri senza mai aver usufruito del motore termico anche lungo le strade extraurbane viaggiando solo con il rumore del rotolamento degli pneumatici e in compagnia del sistema infotainment MBUX (Mercedes-Benz User Experience) che fra l'altro può aiutare il guidatore a cercare le colonnine di ricarica. Anche gli automobilisti più sportivi troveranno soddisfazione perchè basta selezionare la modalità sport e sembra di essere alla guida di una AMG. I 218 Cv si sentono davvero con accelerazioni brucianti da vera Gt regalando grandi emozioni e piacere di guida.

La Classe A 250e è omologata secondo le norme NEDC con valori di consumi ed emissioni davvero bassi: 1,5-1,4 litri/100 km e 34-33 g/km di CO2. Come accumulatore dell'energia elettrica viene impiegata una batteria ad alto voltaggio agli ioni di litio dalla capacità complessiva di circa 15,6 kWh. E grazie alla nuova posizione del terminale di scarico che ora è metà del pianale anche la capacità del bagagliaio non ha subito ridimensionamenti. L'auto può essere caricata con corrente alternata o continua. Se collegati a una wallbox di ricarica da 7,4 kW in corrente alternata (CA), passa da un livello di carica (SoC, Status of Charge) del 10% al livello del 100% in 1 ora e 45 minuti mentre la ricarica in corrente continua (CC) richiede, invece, circa 25 minuti per portare il livello di carica dal 10 all'80%.

Classe A 250e Eq Power, ibrida plug in sia per la citta' che per i viaggi


Con l'introduzione di MBUX le modalità della trazione ibrida plug-in finora presenti in tutti i modelli EQ Power sono stati integrati nei programmi di marcia. In ogni modello ibrido plug-in di Mercedes-Benz, ad esempio, sono disponibili i nuovi programmi di marcia Electric e Battery Level, già presenti anche a bordo dei modelli compatti. Electric permette di usufruire delle massime prestazioni elettriche. Il motore a combustione interna viene avviato, in aggiunta a quello elettrico, soltanto quando il conducente preme il pedale dell'acceleratore in kick-down. Inoltre, con il programma Electric è possibile selezionare il recupero di energia con i paddle dietro il volante. Le levette sul volante consentono di impostare cinque diversi livelli di recupero (DAUTO, D+, D, D- e D--). Sono disponibili anche i programmi Comfort, ECO e Sport.

Classe A 250e risulta vantaggiosa anche sul fronte dell'acquisto poiché beneficia in larga parte degli ecoincentivi previsti per vetture con emissioni non superiori a 70 grammi di CO2/km e al di sotto dei 40.000 euro. Un vantaggio che risulta evidente scegliendo la formula del noleggio a lungo termine che tiene conto anche del valore residuo dell'auto: a conti fatti, spesso il modello equipaggiato con motorizzazione ibrida plug-in risulta più conveniente dell'omologa versione con motore endotermico. "Con il noleggio - ha spiegato Eugenio Blasetti, responsabile della comunicazione di Mercedes Benz Italia - viene riconosciuto a queste auto un valore residuo prospettico molto più alto, fino al 4%. A questo va aggiunto il fatto non trascurabile che non si paga il bollo per i primi 5 anni e anche l'assicurazione e la manutenzione sono più basse così come è più contenuto il consumo di carburante".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie