Dacia: si rinnovano Sandero, Sandero Stepway e Logan

Nuovo frontale, più tecnologia a bordo, motori efficienti

Redazione ANSA ROMA

Con la terza generazione di Sandero, Sandero Stepway e Logan, Dacia rinnova tre dei suoi modelli emblematici e ridefinisce il concetto di auto, focalizzata sulle vere esigenze dei suoi clienti, al giusto prezzo. Nuovo design, nuova piattaforma e nuovi equipaggiamenti, uno stile più incisivo e contemporaneo, tutto abbinato a motorizzazioni ECO-G per maggiore efficienza e consumi ridotti e nuove motorizzazioni benzina. Inedito il design, con spalle e passaruota marcati: nuova Sandero sprizza una forte personalità e mette in mostra la sua robustezza. Le proporzioni generali sono state mantenute per dare continuità alla sua formula di successo: struttura esterna contenuta ed abitabilità ancora superiore, per una versatilità sempre maggiore. La linea è più fluida grazie al parabrezza più inclinato, al cielo ribassato e al tetto spiovente con l'antenna radio situata sul finale. L'altezza libera dal suolo è invariata, ma, con la carreggiata più ampia e le ruote a filo, nuova Sandero sembra più bassa e ben piantata al suolo. La Sandero Stepway è invece facilmente riconoscibile all'anteriore grazie al look specifico del cofano, nervato e più bombato.

Adotta i codici del design del mondo crossover con un'altezza libera dal suolo rialzata, barre da tetto contrassegnate da logo, passaruota pronunciati e parte inferiore delle porte rinforzate da una texture specifica. A tutto questo si aggiunge il logo Stepway cromato sotto la calandra e le alette bombate sopra i fendinebbia. Lo spirito di Dacia si ritrova anche negli equipaggiamenti intelligenti, come le barre da tetto di nuova Sandero Stepway, proposte di serie. Il design di nuova Logan, a sua volta completamente nuovo, è più fluido grazie a una maggiore lunghezza complessiva di 3,6 cm, al passo più lungo e allo sbalzo posteriore ridotto. La silhouette è più slanciata con il parabrezza più inclinato e il cielo leggermente ribassato. La linea del tetto spiovente e la leggera diminuzione delle superfici vetrate laterali contribuiscono a dinamizzare la linea generale. I cerchi e il design di miglior qualità, le maniglie delle porte, sono uguali sia per Nuova Sandero sia per Sandero Stepway. In tutti e tre i modelli, i gruppi ottici anteriori e posteriori inaugurano la nuova firma luminosa a 'Y' di Dacia. All'anteriore e al posteriore, una linea orizzontale collega i due gruppi ottici proseguendo nelle rispettive linee di luce LED e contribuendo così a creare un effetto visivo di maggior ampiezza dei modelli. I fari LED, la cui accensione automatica è di serie indipendentemente dal livello di allestimento, offrono una migliore visibilità di notte. L'abitacolo fa un gran passo avanti da ogni punto di vista con un posto guida più ergonomico ed il sistema Media Control che, posizionato sopra al cruscotto su un apposito supporto, consente di gestire radio, telefonia e navigazione direttamente su smartphone. Non si dimentichi il punto forte storico di questi 3 modelli: abitabilità da record in una struttura contenuta. Grazie alla nuova piattaforma modulare, Sandero, Sandero Stepway e Logan vantano motorizzazioni più efficienti, linea aerodinamica più efficace, sottoscocca carenato, peso contenuto per conciliare maggior piacere di guida con riduzione delle emissioni e dei consumi. La gamma delle motorizzazioni benzina, che propone una nuova trasmissione di tipo CVT, si affianca al sistema bi-fuel benzina/GPL ECO-G, una soluzione semplice ed economica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie