Covid, dopo la guarigione gli anticorpi durano 5 mesi

Studio Usa, nel 90% di chi ha avuto forme lievi e moderate

Redazione ANSA

La maggior parte dei malati che hanno avuto una forma lieve o moderata di Covid-19 mantiene per almeno cinque mesi una forte risposta degli anticorpi capaci di neutralizzare il virus SarsCov2. Lo indica lo studio pubblicato sulla rivista Science e condotto dall'ospedale Mount Sinai di New York su 30.000 pazienti.

Il risultato sembra contraddire quanto emerso recentemente da uno studio dell'Imperial College di Londra, secondo cui l'immunità cala rapidamente nel giro di tre mesi, soprattutto nei pazienti anziani e nei reduci da infezioni asintomatiche.

In questo caso "abbiamo scoperto il contrario, cioè che oltre il 90% di chi ha avuto forme lievi o moderate di Covid produce anticorpi forti abbastanza da neutralizzare il virus per diversi mesi", commenta Florian Krammer, uno degli autori dello studio.
Anche se i dati non sono conclusivi, "è molto probabile che gli anticorpi riducano le probabilità di reinfezione e che possano attenuare la malattia nel caso di nuova infezione", aggiunge Ania Wajnberg, un'autrice dello studio.

I ricercatori del Mount Sinai hanno iniziato in marzo a monitorare gli anticorpi al SarsCov2 nei volontari guariti che avevano donato il loro sangue per la terapia al plasma. In ottobre gli studiosi hanno esaminato 72.401 persone, di cui 30.000 positive. Di queste ultime, il 90% mostrava una notevole presenza di anticorpi capaci di neutralizzare il virus anche dopo 5 mesi.

Per valutare la durata della risposta degli anticorpi alla proteina S del virus (quella che gli apre la strada nelle cellule umane), i ricercatori hanno poi richiamato 121 donatori di plasma, rilevando un livello stabile di anticorpi per circa 5 mesi. Il prossimo passo sarà seguire queste stesse persone per un intervallo di tempo più lungo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA