Leonardo da Vinci, l'anti-archistar dai mille lati oscuri

Ancora misteri sui disegni

Redazione ANSA

Sempre impegnato a progettare fortificazioni a prova di bombarda, Leonardo da Vinci era una vera e propria anti-archistar: nonostante disegnasse progetti alternativi di grande interesse, restò sempre in secondo piano, prigioniero della sua solitudine operativa.

Tanti i misteri che ancora avvolgono la datazione di molti suoi appunti e perfino la rete di conoscenze con altri famosi architetti e ingegneri del suo tempo: se ne parlerà alle 18 alla conferenza 'L'architettura fortificata al tempo di Leonardo', con cui il Politecnico di Milano prosegue il ciclo di iniziative 'Leonardo 2019' organizzato in occasione dei 500 anni dalla morte del genio del Rinascimento. L'evento, aperto al pubblico, sarà trasmesso in diretta streaming dal Canale Scienza e Tecnica dell'ANSA e sarà guidato da Damiano Iacobone, professore associato di storia dell'architettura al Politecnico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA