L'energia da biomasse vale fino a 280 milioni all'anno

Ricerca, 1300 occupati e 102 milioni di risparmi sulle emissioni

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA - Nel 2017 il valore aggiunto della produzione di energia da biomasse in Italia è stato tra i 210 e i 280 milioni di euro e gli occupati del settore sono stati 1.300. Il beneficio economico per le emissioni di CO2 evitate è stato di 102 milioni di euro. Lo rivela una ricerca dell'Università Ca' Foscari di Venezia per l'associazione delle aziende del settore, Ebs (Energia da Biomasse Solide), presentata al Senato.

L'analisi, basata su dati Ebs e sulla letteratura di settore, si concentra su 9 degli impianti di dimensioni medio-grandi dell'associazione. Qui la biomassa trattata è per metà dal settore agro-industriale e per metà da quello agricolo e da manutenzione delle foreste.

Secondo lo studio, il reddito totale da lavoro generato dalla filiera delle Biomasse solide ammonta a 22 milioni di euro circa: il 64% interessa l'indotto ed il 36% la produzione di energia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA