Nedbank, vittoria record per Fleetwood

Inglese supera Kinhult al play-off e incassa assegno da 2,5 mln

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 17 NOV - Al Nedbank Challenge è festa per Tommy Fleetwood. Il britannico in Sudafrica vince al play-off il penultimo torneo delle Rolex Series 2019 e mette in bacheca il quinto titolo in carriera sull'European Tour.
    A Sun City il britannico ha superato, con un par alla prima buca di spareggio, lo svedese Marcus Kinhult (bogey). Un exploit arrivato dopo una rimonta show nell'ultimo round, dove ha approfittato del triplo crollo dei sudafricani Zander Lombard (leader dopo il secondo e terzo round) e Louis Oosthuizen, oltre che del belga Thomas Detry, realizzando tre eagle, quattro birdie e tre bogey (parziale di 65, -7). Mettendo il sigillo al termine di una gara emozionante, che ha visto Fleetwood e Kinhult chiudere a pari merito le 72 buche con un totale di 276 (-12) colpi. Ma alla fine ha prevalso la maggiore esperienza del talento d'Oltremanica.
    Così, dopo 20 mesi di digiuno, il 28enne di Southport torna al successo con una prova di forza. Diciottesimo alla vigilia del torneo Fleetwood si prepara a compiere un passo importante in avanti anche nella classifica mondiale.
    Sul percorso del Gary Player GC (par 72) terzo posto (280, -8) per Detry, Jason Scrivener e Bernd Wiesberger. L'austriaco, protagonista di un bel finale di gara, ha messo così una seria ipoteca sulla Race to Dubai. Già leader dell'ordine di merito del massimo circuito continentale, con il piazzamento sul podio ha messo le mani sulla corona europea. Ma il 34enne di Vienna ora dovrà guardarsi le spalle anche e soprattutto da Fleetwood che, col trionfo in Sudafrica, ha conquistato il secondo titolo Rolex Series salendo al secondo posto nella money list.
    Re europeo nel 2017, secondo (alle spalle di Francesco Molinari) nel 2018, per il terzo anno consecutivo Fleetwood nel Dp World Tour Championship di Dubai (21-24 novembre) avrà la chance di provare a laurearsi miglior giocatore del circuito, bissando così l'impresa di due anni fa. Bottino pieno per l'inglese, gratificato anche da un assegno di 2,5 milioni di dollari, il premio più alto (in attesa di Dubai) nella storia di un torneo Eurotour.
    Finale amaro per Guido Migliozzi, 21/o (288, par), mentre Andrea Pavan ha chiuso la kermesse al 62/o posto (303, +15).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA