Waugh "Ryder 2021 rinviata per la salute di tutti"

Ceo PGA of America, "esperti sanitari non fornivano certezze"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 08 LUG - "Gli esperti sanitari e le autorità pubbliche del Wisconsin non potevano fornirci certezze sulla possibilità di organizzare responsabilmente a settembre un evento con migliaia di spettatori. Alla luce di queste incertezze, abbiamo deciso di ricalendarizzare la gara al 2021.
    Fermo restando il rammarico per la scelta presa, la nostra priorità è sempre stata quella di salvaguardare la salute di tutti. L'ipotesi di un evento a porte chiuse non è mai stata una ipotesi percorribile dal momento che la presenza del pubblico caratterizza in maniera unica e inimitabile la Ryder Cup.
    Queste le dichiarazioni Seth Waugh, CEO della PGA of America, dopo l'ufficializzazione dello slittamento della Ryder Cup statunitense dal 2020 al 2021. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA