Legale Barbareschi, "accuse infondate"

"Traffico di influenze? Dimostreremo insussistenza del reato"

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Dispiace che la stampa anticipi giudizi immotivati in cui gli elementi difensivi sono validissimi e tali da dimostrare l'infondatezza delle accuse e l'assoluta estraneità del mio assistito. Il suo comportamento è stato ineccepibile e va ricordato come Luca Barbareschi abbia recuperato un teatro storico, restituendolo in pochissimo tempo alla città". Così in una nota Paola Balducci legale incaricato di Luca Barbareschi direttore artistico del Teatro Eliseo di Roma. Barbareschi, secondo quanto alcuni organi di informazione, sarebbe accusato di essersi impossessato nel 2016 di alcuni arredi e impianti del teatro. L'attore sarebbe anche indagato per traffico di influenze perché, come direttore artistico, avrebbe esercitato pressioni illecite per avere un finanziamento di 4 mln di euro con la finanziaria del 2017. "Abbiamo una udienza preliminare in cui svolgeremo degli argomenti difensivi determinanti per dimostrare l'assoluta insussistenza del reato contestato", spiega il legale.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma