Arrestato medico per violenze sessuali

Nell'ospedale di Tivoli durante esami in sedazione

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - Mentre i suoi pazienti, tutti maschi, erano semiaddormentati dall'anestesia lui li avrebbe pesantemente molestati. Sono le accuse che hanno portato ai domiciliari, per violenza sessuale, un medico dell'ospedale di Tivoli, in provincia di Roma. Arrestato dalla polizia sarà sospeso dal servizio e la Asl ha già annunciato di essere pronta a costituirsi parte civile. Sarebbe stata una delle vittime degli abusi - numerosi gli episodi secondo la procura di Tivoli - a dare il via all'indagine.
   Gli abusi sarebbero avvenuti durante esami specialistici che richiedono la sedazione parziale del paziente: sarebbe stato proprio nei momenti di stordimento causati dai farmaci che il medico avrebbe compiuto gli atti che l'hanno portato all' arresto. In pratica, avrebbe toccato i pazienti nelle parti intime.
   A disporre la misura il gip Aldo Morgigni, secondo il quale, alla luce delle indagini condotte dalla procura della città alle porte di Roma, sarebbero "sussistenti i gravi indizi di colpevolezza" contro l'uomo. Un medico che secondo il sindacato di polizia Mosap sarebbe anche "un noto dirigente dell'ospedale di Tivoli". Nel nosocomio la notizia dell'arresto del medico ha fatto subito il giro di corridoi e corsie. 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma



      Modifica consenso Cookie