(ANSA) - MILANO, 8 OTT - Cinque milioni di euro per eliminare l'amianto dalle scuole in Lombardia: lo prevede un bando che ha avuto oggi il via libera dalla Giunta della Lombardia, dopo la proposta dell'assessore all'Istruzione Melania Rizzoli.
    "Attraverso questa misura - ha spiegato l'assessore - realizzeremo interventi puntuali che ci permetteranno anche di disporre di un dettagliato quadro regionale e di conoscere le criticità da affrontare con priorità assoluta".
    "Il nostro obiettivo - ha concluso Rizzoli - è eliminare l'amianto all'interno degli edifici scolastici di proprietà pubblica presenti sul territorio regionale", ricordando che "la Lombardia è tra le prime in Italia ad effettuare una ricognizione così capillare della presenza di amianto negli edifici scolastici".
    Potranno partecipare al bando enti locali e altri soggetti pubblici proprietari di poli per l'infanzia, scuole dell'infanzia statali e comunali, scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, abilitati all'Anagrafe regionale dell'edilizia scolastica. "Quanti più Comuni faranno richiesta di poter accedere ai fondi regionali destinati all'eliminazione dell'amianto - ha detto ancora l'assessore Rizzoli - tanto più sarà dettagliata la fotografia dell'esistente e la quantificazione dei reali fabbisogni". Per il M5S si tratta di "un passo importante per raggiungere l'obiettivo 'amianto zero' nelle scuole lombarde" e di una "collaborazione che ci ha coinvolti sin dall'insediamento in Lombardia. La mappatura degli edifici farà la differenza perché sopravviverà al bando. Non ci fermiamo qui, servono altre risorse e le troveremo", ha detto Monica Forte, consigliere regionale del M5S Lombardia. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa