Trasporti: nasce a Milano l'Osservatorio Fai per la legalità

Obiettivo è assicurare più legalità nell'autotrasporto

(ANSA) - MILANO, 18 LUG - E' nato a Milano l'Osservatorio territoriale della Fai. Il primo grande obiettivo - si legge in una nota - è realizzare "un vero e proprio 'Protocollo di Legalità' con il contributo di tutti, parte datoriale e rappresentanti dei lavoratori, che possa aiutare a far crescere sempre più la cultura del rispetto delle regole e della professionalità nell'autotrasporto. Indicando in modo chiaro ad aziende e dipendenti le strade per affrontare le criticità del settore ed evitando tutte le possibili situazioni 'borderline' o illegali che spesso si verificano".
    L'accordo è stato siglato dai responsabili Fai di Milano, Monza Brianza, Lodi e Pavia (aderente alla Confcommercio milanese) e i rappresentanti regionali dei sindacati Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti.
    "L'accordo - spiega il segretario di Fai Milano Marco Colombo - rende più istituzionali i rapporti fra associazione datoriale e sindacati dei lavoratori con l'intento concreto di far sì che le aziende del settore operanti nel rispetto delle regole possano continuare a stare sul mercato. A discapito delle tante, troppe, attività che continuano invece a praticare una concorrenza sleale danneggiando le imprese serie con pericolo per la sicurezza".
    "Contiamo di ultimare entro la fine dell'anno il Protocollo sulla Legalità per poterlo presentare a Istituzioni e Forze dell'ordine: sarà il punto di partenza - prosegue Colombo - dal quale poi analizzare le numerose criticità del settore e ricercare le soluzioni più adeguate". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni