COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale news aktuell

Sondaggio europeo: l'80% dei vapers ha smesso di fumare completamente. Gli aromi sono estremamente i

Oltre l'80% dei fumatori che sono passati alle sigarette elettroniche ha smesso completamente di fumare. Circa il 65% dei vapers in Europa utilizza fruttati o liquidi dolci/cremosi.

Bruxelles - Questi sopracitati sono i due risultati importanti di un sondaggio condotto dalla European Independent Vape Alliance (IEVA). Hanno partecipato più di 3.300 utilizzatori europei di sigarette elettroniche.

L'indagine europea evidenzia che: le sigarette elettroniche sono un metodo ampiamente utilizzato in Europa per fermare il consumo di tabacco. L'81% dei vapers ha completamente smesso di usare tabacco ed un ulteriore 12% ha ridotto il fumo tradizionale con l'aiuto delle sigarette elettroniche.

L'86% dei partecipanti ritiene che le sigarette elettroniche siano meno dannose per loro rispetto alle sigarette di tabacco. Solo il 2% pensa che le sigarette elettroniche siano uguali o più dannose rispetto alle sigarette combustibili.

L'agenzia governativa britannica Public Health of England, stima che le sigarette elettroniche siano il 95% meno dannose delle sigarette di tabacco tradizionale. [1]

L‘importanza degli aromi:

La varietà degli aromi sembra essere uno dei motivi più importanti per cui i vapers usano le sigarette elettroniche. Il 40% di loro usa liquidi aromatizzati alla frutta e il 25% preferisce altri sapori, più dolci. Un terzo dei vapers seleziona invece liquidi aromatizzati al tabacco (35%).

IEVA ha chiesto ai partecipanti al sondaggio come reagirebbero se tutti gli aromi liquidi, eccetto quelli al tabacco, fossero vietati.

Risultato: solo il 20% dei vapers passerebbe ai gusti del tabacco.

Effetti negativi di un divieto di aromi: il 31% ha dichiarato che avrebbe acquistato altri aromi liquidi sul mercato nero. Il 9% ricomincerebbe persino a fumare.

Secondo Dustin Dahlmann, Presidente di IEVA: "Il nostro sondaggio conferma la ricerca precedente che sosteneva che i sapori delle sigarette elettroniche sono cruciali per i fumatori adulti. Un divieto di aromi deve essere evitato a tutti i costi, perché porterebbe molti vapers ad acquistare prodotti non regolamentati sul mercato nero o addirittura a ricominciare a fumare. Questo risultato metterebbe in pericolo la grande opportunità che hanno molti fumatori, ovvero quella di smettere di fumare con l'aiuto della sigaretta elettronica ". [2, 3, 4]

 

A proposito di IEVA

The Independent European Vape Alliance (IEVA) è l'unica associazione paneuropea volta a unire aziende, produttori e grossisti nel settore dello svapo e a fornire loro una rappresentanza responsabile a livello europeo.

Il principio fondante di IEVA è contribuire alla riduzione del danno e alla salute pubblica. Le sigarette elettroniche hanno un impatto positivo significativo e dovrebbero essere riconosciute come uno strumento di riduzione del danno perché lo svapo non è fumare.

Fonti

[1] "Revisione delle prove di sigarette elettroniche e prodotti a base di tabacco riscaldato", Public Health England, 2018

[2] "Ruolo del dolce e di altri sapori nel gradire e non amare le sigarette elettroniche", Seattle, 2016

[3] "Motivi per l'utilizzo di liquidi aromatizzati tra i consumatori di sigarette elettroniche: uno studio di mappatura concettuale", Virginia, 2016

[4] "Parametri del liquido e del dispositivo per sigarette elettroniche e caratteristiche dell'aerosol: un'indagine sugli utenti regolari", Lexington, 2018

Contatto stampa:
Independent European Vape Alliance (IEVA)
Presidente: Dustin Dahlmann
Responsabile stampa: Philip Drögemüller
Telefono: +32 (2) 791 7759

E-Mail: p.droegemueller@eurovape.eu

Web: www.eurovape.eu

 

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie