COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale PRIMA PAGINA COMUNICATION SRLS

Gis international: Soccorso in quota. “Ci siamo dove gli altri non arrivano”.

PRIMA PAGINA COMUNICATION SRLS

La Gis international con sede a Siracusa, è un’ impresa il cui trend vincente è la differenziazione dei servizi di consulenza sulla sicurezza resi alle aziende, soprattutto del settore petrolchimico o ad aziende produttrici di energia.

 I settori di business in cui opera vanno dalle applicazioni software, alla formazione, all’ingegneria per la sicurezza con studi e certificazioni, con l’aggiunta di recente del soccorso in quota, diventato fiore all’occhiello dell’impresa siracusana.  Ci si muove secondo i canoni dettati dalla funzione Halth, Safety & Environment, cioè prevenzione della salute e dell’ambiente circostante, grazie ai servizi indirizzati all’eco sostenibilità vista come opportunità di sviluppo.

La funzione di consulenza della Gis si svolge anche nello svolgimento di corsi di formazione per il conseguimento degli attestati RSPP, RLS, ASPP, antincendio e come coordinatore della sicurezza. A Marzo del 2005, la sede della Gis ha ottenuto l’accredito dalla Regione Sicilia, come organismo per la formazione. La consulenza sulla formazione è indirizzata sia ai dipendenti Gis che ai dipendenti di aziende che ne richiedono la consulenza. Oltre alla formazione, si offre un servizio di orientamento ed addestramento professionale.

La Gis, nasce nel 1993, ad opera di Ernesto ed Aldo Nudo, tecnici che potevano vantare, fin dagli anni settanta, una grande esperienza nel settore della sicurezza sul lavoro. Attualmente l’azienda, gestita dai figli, ha circa 65 dipendenti, con un fatturato annuo intorno ai 5 milioni di euro. Nel corso degli anni sono stati sviluppati applicativi “safety oriented” per la gestione della sicurezza negli impianti industriali, con particolare attenzione al personale che si muove in imprese industriali e in spazi confinati e ad alto rischio per la salute. Da qui la novità degli interventi di soccorso in quota.

“ L’azienda può predisporre un servizio di intervento a supporto per il soccorso in quota ed in spazi confinati difficilmente raggiungibili come dettato dal D.P. R 177/11 – spiega Pierluca Nudo, General Manager della Gis – La nostra azienda, tuttavia, è convinta che la sicurezza non possa essere ridotta ad un mero obbligo burocratico, per cui abbiamo scelto di investire tempo e risorse nella realizzazione di un moderno centro di addestramento nel quale preparare le squadre destinate agli interventi”.

L’azienda è attrezzata per far fronte a qualsiasi tipo di emergenza in quota ed in spazi confinati sospetti di inquinamento, e si potrebbe definire coadiuvante all’attività dei vigili del fuoco. Sono sempre di più le industrie del settore petrolchimico o che operano in ambienti confinati a rischio, che richiedono questo tipo di intervento. A richiesta del cliente, una squadra, composta in genere da due o tre tecnici addestrati e di elevata esperienza, si posiziona all’ingresso dello spazio ritenuto a rischio, ad esempio per sospetto di inquinamento, come nel caso di serbatoi, vasche, ecc. dove in quel momento svolge la sua funzione qualcuno del personale dell’azienda, rimanendo pronta ad intervenire, qualora la persona, o le persone, dovessero averne bisogno. Negli anni, questo tipo di azione tempestiva, ha salvato molte vite umane.  La squadra, infatti, è fornita di tutto punto delle più moderne attrezzature per il recupero delle persone in difficoltà in aree tossiche.

Periodicamente i componenti vengono sottoposti ad addestramenti pratici. Nell’ultimo periodo la Gis sta puntando su progetti e collaborazioni innovative nell’area di quella che viene definita “Industry 4.0”, e cioè nell’ambito della rivoluzione digitale in essere, con utilizzo di Internet of Things (IoT o Internet delle cose), realtà aumentata, droni ed altre aree tecnologiche proiettate in un futuro sempre più connesso, sicuro e sostenibile.

Sito Web

Archiviato in