Puglia
  1. ANSA.it
  2. Puglia
  3. Lotta a incendi boschivi, accordo Parco Alta Murgia con Esercito

Lotta a incendi boschivi, accordo Parco Alta Murgia con Esercito

In collaborazione con Vigili del Fuoco, Arif, Protezione civile

(ANSA) - BARI, 24 GIU - Per potenziare la lotta agli incendi boschivi, il Parco nazionale dell'Alta Murgia, in Puglia, coinvolge da quest'anno l'Esercito Italiano, oltre agli agricoltori e alle associazioni di volontariato, aumentando anche i punti di avvistamento, portati a 30, di cui 22 anche di approvvigionamento idrico. "Il coinvolgimento dell'Esercito è un supporto importante nella lotta alla piaga degli incendi che per ovvie ragioni, in primis la crisi climatica, si fa ogni anno più devastante - dichiara il presidente del Parco Francesco Tarantini - . Fondamentale è anche l'aumento significativo dei punti di avvistamento diventati trenta, una rete di sentinelle formata da agricoltori e associazioni di volontariato che di continuo monitorano le aree più vulnerabili". L'Esercito garantirà la sua presenza sul territorio con attività di pattugliamento, raccordandosi con gli uomini dell'Arif Puglia, Protezione Civile e Vigili del Fuoco, cui si uniranno anche quest'anno le associazioni di volontariato e le aziende agro-zootecniche che hanno confermato la convenzione con l'Ente Parco per azioni di monitoraggio e approvvigionamento idrico.
    Nel 2021 sono stati dodici gli incendi che hanno interessato in totale 135 ettari di bosco: un dato inferiore rispetto al 2020 in cui gli ettari bruciati erano stati 324. "A rivelarsi efficace il pattugliamento continuo del Parco - si legge in una nota - grazie al quale numerosi focolai, spesso di natura dolosa, sono stati spenti sul nascere". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie