Salemme, il mio teatro ha il bello della diretta

Su Rai2, l'11, 18 e 25 dicembre tre commedie in prima serata

Un regalo di Natale, in diretta dal palcoscenico, nelle case degli italiani. "Un regalo che la Rai ha fatto anche a me dandomi l'occasione di portare il teatro in televisione e la televisione a teatro''. E' entusiasta Vincenzo Salemme alla vigilia del debutto, l'11 dicembre in prima serata su Rai2, di 'Salemme...il bello della diretta!. Appuntamento inaugurale della mini rassegna, dall'Auditorium Scarlatti del centro Rai di Napoli, con 'Di mamma ce n'è una sola'; seguiranno il 18 dicembre 'Sogni e bisogni ' e il 25 dicembre 'Una festa esagerata', tre tra i titoli dell'autore, regista, attore napoletano che puntualmente, da anni, con i suoi lavori registra sold out nei teatri da nord a sud e incassi record.

''Perché ho scelte proprio queste commedie? Semplicemente volevo raccontare gli ultimi 25 anni della mia carriera, come sono cambiato, io e la mia scrittura, la sua evoluzione. 'Sogni e bisogni' l'ho scritta nel 1995, 'Di mamma ce n'è una sola' festeggia i 20 anni e sono felicissimo del fatto che ritorni accanto a me Maurizio Casagrande. 'Una festa esagerata', del 2016, è diventata anche un film. Il gruppo di attori che vedrete in scena è rodato, stiamo facendo un gran lavoro nelle prove, nei giorni che precedono la 'diretta' ci saranno recite solo per il pubblico'', racconta Salemme. Ed anche per queste naturalmente è già caccia al biglietto. E chi è a casa che teatro vedrà? ''Non sarà un prodotto costruito, ma appunto una diretta, un teatro fatto con naturalezza, con tutto il cuore. Facendo una battuta possiamo dire che per gli spettatori sul divano di casa sarà come assistere ad un reality, trasmetteremo l'emozione del teatro. Anche una partita di calcio non è più bella quando è in diretta piuttosto che registrata?''. Come nasce questo progetto originale? ''Da un' idea di Antonio Parlati, della Rai di Napoli, Carlo Freccero ne fu subito entusiasta. Per me una esperienza affascinante''.

Nella prima commedia Salemme veste i panni femminili di una madre e si mescolano dialetti diversi, dal napoletano antico a quello dell'entroterra campano, dalla parlesia, il linguaggio codice dei musicisti napoletani, a vocaboli di fantasia. Nel cast con Casagrande anche Ombretta Ciccarelli, Teresa Del Vecchio, Gino Monteleone, Andrea Di Maria, Mirea Flavia Stellato, Sergio D'Auria, Vincenzo Borrino, Franco Cortese, Massimo Andrei, Luana Pantaleo. "Sogni e bisogni" è una vera commedia dell'arte, una favola divertente che parte da un presupposto surreale: il distacco di un 'attributo' dal corpo del proprio 'padrone'. "Una festa esagerata", punta sul lato oscuro e grottesco dell'animo umano per invitare le persone al dialogo e al rispetto reciproco.

Vincenzo Salemme è divenuto negli ultimi anni anche un protagonista dell'intrattenimento Rai, in particolare partecipando a 'Tale e quale' come giudice e a 'Che tempo che fa' tra gli ospiti del tavolo di Fabio Fazio. ''Sono molto contento di questa popolarità televisiva. Se può avvicinare più persone al teatro? Non so, è il teatro che deve sforzarsi di attrarre di più. E il pubblico che ci guida, senza di loro noi non ci saremmo, questo lo ricordo sempre, e lo ringrazio''. Dal 26 dicembre Salemme ripartirà con la tournèe della sua commedia più recente 'Con tutto il cuore'. Nel 2020 tornerà al cinema con 'E' per il tuo bene' di Rolando Ravello con Marco Giallini, Giuseppe Battiston, Isabella Ferrari, ed entro l'anno dovrebbe tornare sul set anche come regista.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA