Borsa: Milano chiude bene, rally Unipol e Saipem, giù Diasorin

Rialzo greggio spinge anche Eni, crollo Juventus e Roma

(ANSA) - MILANO, 10 AGO - Piazza Affari ha concluso la prima seduta della settimana centrale di agosto con il segno positivo davanti all'indice Ftse Mib (+0,69%), seconda solo a Madrid in un contesto europeo piuttosto cauto. Al lumicino gli scambi, per 1,28 miliardi di euro di controvalore, in concomitanza con la festività in Giappone e nel pieno della pausa estiva. Gli acquisti si sono concentrati oggi su Unipol (+5,01%), dopo i giudizi degli analisti sul semestre, su Cnh (+4,21%) e Saipem (+3,53%), con il greggio Wti (+2,11%) tornato sopra quota 42 dollari al barile, spingendo anche Eni (+2,31%). Si è mossa sull'onda lunga della raccolta mensile Mediolanum (+2,79%), diffusa oggi anche da Azimut (+0,18%). In luce Pirelli (+3,06%) , Leonardo (+2,99%) e Banco Bpm (+2,75%), malgrado il rialzo dello spread poco sotto quota 145 punti. Bene Fca (+1,72%), pesanti Diasorin (-3,66%) e Amplifon (-1,94%). Deboli Nexi (-1,59%), Stm (-1,31%) e Ferrari (-1,3%) sul paniere principale, mentre il vero crollo è stato quello dei titoli del calcio, a minor capitalizzazione. La Juventus (-7,13%), eliminata dalla Champions League, e la Roma (-30,92% a 0,27 euro), congelata per gran parte della seduta, ancora in attesa di conoscere il prezzo dell'Opa residuale di Dan Friedkin, che per le azioni di James Pallotta ha messo sul piatto 0,1165 euro. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie