Di Maio, non chiedo pagare nostro debito

'Ma creare condizioni per spendere tutti soldi che servono'

(ANSA) - ROMA, 9 APR - "Noi non vogliamo che altri Paesi paghino i nostri debiti, l'Italia i propri debiti li ha sempre pagati. Vogliamo creare le condizioni di mercato affinché si possano spendere tutti i soldi che servono per le infrastrutture, quindi in lavoro, in innovazioni tecnologiche".
    Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, intervistato stamane a Uno Mattina, in merito alla trattativa in corso nell'Unione europea, dove, ha sottolineato, "si sta decidendo se l'Italia può spendere tutti i soldi che servono per aiutare giovani e meno giovani".
    Dall'emergenza coronavirus - ha quindi detto Di Maio - l'Italia ha imparato che "sulla sanità dobbiamo investire di più, dobbiamo pagare di più medici e infermieri, dobbiamo investire di più nella qualità della vita dei nostri concittadini", e "non sempre questo concetto va d'accordo con il business sfrenato, la spending review, i tagli indiscriminati alla spesa pubblica".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie