Guasto caldaia,donna salvata in extremis

Famiglia portata in camera iperbarica all'ospedale di Bolzano

(ANSA) - BOLZANO, 15 GEN - Poteva finire in tragedia una fuga di monossido di carbonio in un appartamento nel centro storico di Bolzano. I carabinieri, assieme ai vigili del fuoco e la Croce bianca, sono intervenuti in via Conciapelli, dove tre persone sono rimaste intossicate e una di esse ha seriamente rischiato di morire.
    Un padre sessantaquattrenne era riuscito a stento a portare fuori la figlia ventisettenne ormai incosciente ma per il malore dovuto all'intossicazione non era riuscito a rientrare per salvare la moglie ma solo, con un ultimo sforzo, a chiamare il 112. I due carabinieri della sezione radiomobile, giunti rapidamente sul posto e sentito che in casa c'era un'altra persona, non hanno esitato - in apnea trattenendo il respiro - a entrare e a trarre in salvo la donna. La famiglia è stata ricoverata per le cure in camera iperbarica all'ospedale di Bolzano. Nel frattempo i vigili del fuoco del corpo permanente di Bolzano hanno riscontrato un malfunzionamento della caldaia a gas.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Videonews Alto Adige-Südtirol

    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie