Furto di acqua pubblica a Piné, due imprenditori denunciati

Danno erariale stimato in circa 220.000 euro

(ANSA) - TRENTO, 18 SET - I carabinieri di Borgo Valsugana hanno scoperto i presunti responsabili di un furto continuato ed aggravato di acqua pubblica ai danni del Comune di Baselga di Piné. Si tratta di due imprenditori agricoli del posto che sono stati denunciati.
    Dalle indagini condotte è emerso che i due imprenditori, specializzati nella coltivazione di fragole in serra, nel corso degli anni avrebbero sottratto acqua pubblica dalla rete di distribuzione principale, allacciandosi al serbatoio idrico della comunità di Baselga di Pinè, provocando disagi alla popolazione, che soprattutto durante i periodi estivi ha patito la penuria d'acqua, costringendo il Comune a reintegrare le scorte con l'impiego di autobotti, per un complessivo danno erariale stimato in circa 220.000 euro.
    Il furto di acqua dalla rete pubblica è stato attuato con un complesso sistema idraulico abusivo, composto da numerose cisterne, pompe e centinaia di metri di tubature, in gran parte interrate, che hanno reso gli accertamenti particolarmente difficili, sottolineano i carabinieri. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Videonews Alto Adige-Südtirol

    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie