Peste suina, al via in Trentino controlli sui cinghiali

Istituito tavolo provinciale, prevista riduzione esemplari

(ANSA) - TRENTO, 10 NOV - Approvata dalla Giunta provinciale di Trento, su proposta dall'assessore Giulia Zanotelli, l'istituzione di un tavolo provinciale per prevenire la malattia della peste suina africana (Psa) attraverso il controllo dei cinghiali.
    Lo comunica la Provincia precisando che il Dipartimento sta mettendo a punto iniziative alla luce della diffusione della malattia (che colpisce maiali e cinghiali) nell'est Europa e della recente individuazione di qualche caso in Belgio e Germania. "I rischi connessi all'eventuale introduzione della Psa in Trentino impongono l'assunzione di misure preventive di ampia portata sotto il profilo sanitario, anche attraverso il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati", sottolinea Zanotelli.
    Tra le azioni più significative individuate dagli esperti c'è la necessità di ridurre gli esemplari di cinghiale in Trentino.
    Per questo, il Tavolo "individua le azioni più efficaci da mettere in campo e ne promuoverà la realizzazione assieme a tutti i soggetti interessati". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie