Orsi: gli attivisti, il trasferimento sarebbe una sconfitta

Lo sostengono Assemblea Antispecista e Centro Sociale Bruno

(ANSA) - TRENTO, 20 FEB - Il trasferimento degli orsi dal recinto del Casteller come chiesto da Brigitte Bardot rappresenterebbe "niente altro che una sconfitta su tutta la linea per ogni ipotesi di convivenza pacifica tra gli orsi trentini e la Provincia e non risolverebbe in alcun modo la situazione drammatica degli orsi oggi rinchiusi e neppure quella degli orsi che devono ancora nascere e che abiteranno il Trentino in futuro". Lo sostengono gli attivisti di Assemblea Antispecista e Centro Sociale Bruno di Trento.
    Secondo gli attivisti, avvallando la proposta della Bardot si perdono di vista due fatti fondamentali: "Il primo è che svuotare le gabbie del Casteller servirebbe soltanto a renderle prontamente disponibili per le altre tre catture che, secondo la relazione del carabinieri del Cites, sono previste dalla giunta Fugatti a primavera, con tanto di ordinanze già firmate, riportandoci in breve tempo al punto di partenza; il secondo è l'insensatezza di traslocare altrove uno o più orsi, provocando ulteriori danni agli animali in questione, sottoponendoli a nuove telenarcosi, nuovi traumi, imponendo loro nuove convivenze forzate e un lunghissimo viaggio per essere rinchiusi, nuovamente, in un recinto di poco più grande di quello disponibile al Casteller alla fine dei lavori in corso". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie