Sindaci, risposte su post-sisma o piazza

"Nuovo commissario e procedure più veloci"

(ANSA) - ROMA, 15 GEN - Subito un nuovo commissario per la ricostruzione, "con capacità manageriali e politiche, con disponibilità al dialogo col territorio", e procedure più semplici per la ricostruzione privata. Sono le richieste dei sindaci dei 138 Comuni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal sisma, riuniti in un'assemblea a Roma, e che il presidente dell'Anci, Antonio Decaro farà al governo e al parlamento. In primo luogo occorre, secondo l'Anci, il nuovo commissario, che è scaduto da 15 giorni: "Possono sembrare pochi per le procedure ordinarie - ha sottolineato Decaro - ma per quelle straordinarie sono un'eternità. Il decreto ha tenuto dentro una parte delle richieste dei Comuni, ma se più di 100 sindaci hanno deciso di venire a Roma e porre delle questioni al governo vuol dire che hanno dei problemi". "Col Milleproroghe chiederemo procedure più rapide", ha aggiunto e se le nostre richieste non verranno accolte, "i sindaci hanno detto che scenderanno in piazza".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie