Perugia celebra Raffaello Sanzio

Tre mostre, eventi, laboratori, convegni. Nel 2020 e oltre

Un "legame profondo", quello tra una città e un grande artista, da ricordare e omaggiare. Anche il capoluogo umbro si prepara così a celebrare i 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio con un ciclo di iniziative, non solo espositive, dal titolo "Perugia celebra Raffaello" presentate a palazzo dei Priori. Tre le mostre, ma poi anche eventi, laboratori, convegni, conferenze ed incontri con un itinerario - da aprile e per tutto il 2020 ed oltre - che coinvolge alcune delle più importanti realtà culturali cittadine e tocca vari luoghi della città: il tutto attraverso opere d'arte e realtà immersive multimediali per ripercorrere i primi passi e le tappe della pittura del grande Maestro di Urbino che a Perugia ha svolto una parte significativa della sua formazione e realizzato numerose e importanti opere, tra cui il capolavoro conservato nella Cappella di San Severo, unico ancora presente in città.
    Ampio spazio verrà anche dato alla nascita del mito e all'eredità lasciata da Raffaello dal XVI al XX secolo.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie