Eni: Marghera è pilastro in strategia di decarbonizzazione

Sito sarà potenziato con ulteriori produzioni

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 20 APR - Mantenimento del sito esistente e trasformazione della vecchia chimica in una nuova. E' l'obiettivo didi Eni su Porto Marghera, illustrato dal direttore generale Energy evolution Giuseppe Ricci in audizione dinanzi le Commissioni riunite Ambiente e Attività produttive della Camera.
    Ricordando che a Marghera con la conversione nel 2014 della raffineria tradizionale in bioraffineria c'è stata una trasformazione in grado di coniugare la sostenibilità ambientale con quelle economica e sociale, Ricci ha spiegato che il sito veneto è "un pilastro centrale nella strategia di trasformazione di Eni" in gruppo proiettato verso la decarbonizzazione al 2050 che punterà su tecnologie proprietarie. Dalla bioraffinazione prosegue il percorso di decarbonizzazione dei processi downstream: realizzazione di un impianto idrogeno a Venezia, l'avvio della produzione di biojet a Gela o la conversione di un'altra raffineria tradizionale. Il completamento del piano di riconversione si completerà in 4 anni. Il potenziamento della bioraffineria, che dal 2023 sarà palm oil free, porterà attraverso la produzione di idrogeno e altri interventi ad aumentare anche la flessibilità, ha spiegato Ricci. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA