Ambiente: Strasburgo, donne inquinano meno degli uomini

Assemblea Consiglio d'Europa, più colpite da cambiamenti clima

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 29 SET - Le donne soffrono più degli uomini a causa dei cambiamenti climatici, ma inquinano meno. Inoltre nonostante siano, in genere, più sensibili alla causa ambientalista, sono anche meno presenti negli organi nazionali e internazionali che decidono delle politiche legate ai cambiamenti climatici. E' quanto emerge dal rapporto 'combattere le ineguaglianze rispetto al diritto a un ambiente sicuro sano e pulito' in discussione all'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa.

Per dimostrare il suo punto, la relatrice del rapporto, la parlamentare portoghese Edite Estrela, si basa su diverse fonti e dati che coprono diversi decenni. Nel documento si sostiene che durante l'ondata di calore che ha colpito il Portogallo nel 2003, sono morte il doppio di donne rispetto agli uomini e che a livello mondiale la probabilità che una donna muoia a causa di disastri naturali è 14 volte superiore a quella di un uomo.

Nel documento si evidenzia anche che in alcuni paesi le donne sono sovra rappresentate in settori, come lad esempio l'agricoltura, molto esposti alle conseguenze dei cambiamenti climatici.

La relatrice osserva poi che le donne nel loro insieme consumano meno energia elettrica e quindi inquinano meno. In Grecia, per esempio, gli uomini consumano il 39% d'energia in più delle donne, in Svezia il 22%. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA