Recovery: Kyoto Club, città grandi assenti, più fondi al tpl

Donati, proposte da 41,15 miliardi per decarbonizzare trasporti

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 29 APR - "Le città e la mobilità urbana continuano ad essere i grandi assenti nel PNRR, anche in quello presentato dal Governo Draghi". Lo dichiara la coordinatrice del gruppo di lavoro "Mobilità sostenibile" di Kyoto Club, Anna Donati, alla presentazione del rapporto MobilitAria 2021, dove indica come "davvero insufficienti le risorse dedicate alle nuove reti tramviarie, metropolitane (3,6 miliardi) e per nuovi autobus (3 miliardi)". Vengono definite "limitate" le risorse per la mobilità ciclabile (600 milioni).

"Per gli investimenti ferroviari - continua Donati - a cui il PNRR conferisce 26 miliardi, si dedica alle reti locali regionali e ai pendolari solo il 30% delle risorse, mentre il resto è impiegato per l'Alta Velocità, in particolare per il Nord. Resta marginale l'obiettivo della elettrificazione dei trasporti". Il PNRR del Governo Draghi, quindi, per il Kyoto Club, "non costituisce una strategia efficace per la svolta, verso la mobilità urbana e la decarbonizzazione dei trasporti.

La proposta di Kyoto Club e Transport & Environment è di ripartire 41,15 miliardi su tre ambiti prioritari: mobilità urbana e regionale (29,7 miliardi), elettrificazione (7,95 miliardi) e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali (3,5 miliardi). (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie