Lusso

Orologi, i Top ten del 2022 da Watches and wonders

Le novità da Ginevra tra lusso, tecnologia e grandi omaggi

 © ANSA
  • di Daniela Giammusso
  • ROMA
  • 11 aprile 2022
  • 15:59

Lo Spazio, grandi autocitazioni, firme d'artista e nuove sperimentazioni per prestazioni sempre più alte. Sono i trend che attraversano le nuove collezioni dell'Alta orologeria, presentate al Watches and wonders 2022, il salone di Ginevra che per la prima volta ha raccolto ben 38 brands, da colossi come Rolex e Cartier ai 15 indipendenti del Carré des horloges. Tra modelli iconici, pezzi unici o ipertecnologici, ecco la nostra Top ten.
    JAEGER-LECOULTRE - Perfetto interprete di uno dei temi must della stagione, Jaeger-LeCoultre lancia The Stellar Odyssey, collezione dedicata ai fenomeni astronomici che sono all'origine della misurazione del tempo. Tra questi, Atmos Infinite, reinterpretazione in chiave moderna dell'iconica pendola inventata nel 1928 e che sfida le leggi della fisica: per funzionare non ha bisogno di intervento umano. La minima variazione di temperatura modifica, infatti, il volume del gas, facendo "respirare" la membrana come fosse il mantice di una fisarmonica e caricando la molla. Una variazione di un solo grado Celsius fornisce un'autonomia di circa due giorni.
    PIAGET - Dall'Atelier de l'Extraordinaire della maison svizzera nasce il nuovo Limelight Gala High Jewellery: più di 175 ore di lavorazione e oltre 250 pietre preziose, meticolosamente posizionate tra l'incastonatura a griffe dei diamanti taglio marquise, a neve sul quadrante, a canale per i diamanti taglio baguette e a grani per il taglio brillante sul bracciale. Così da catturare e riflettere la luce in modo sempre differente.
    HERMES - Se nelle collezioni maschili la casa francese sceglie il tema del viaggio con l'Arceau le Temps Voyageur, per la donna torna protagonista l'orologio Kelly, icona nata nel 1975 e ispirata alla borsa disegnata da Robert Dumas negli anni '30. In cinque possibili interpretazioni (acciaio, oro rosa, con o senza diamanti incastonati e con quadrante in madreperla o laccato bianco con lustrini), il Kelly questa volta accentua il suo lato fantasioso, diventando pendente da un bracciale di diamanti o collana da sautoir in vitello nero.
    CHANEL - Ancora un omaggio personale. Questa volta per Mademoiselle Chanel e l'orologio J12 che si incontrano nuovamente in tre creazioni, ciascuna limitata a 55 pezzi. Si va da Mademoiselle J12 La pausa, con la silhouette di Coco vestita di marinière come in una foto scattata nel suo giardino de La Pausa, nel sud della Francia. E poi Mademoiselle J12.XS, con cappello da barcaiolo punteggiato da un diamante taglio brillante. E J12 Gabrielle Calibro 3.1, che la ritrae con l'inseparabile collana di perle.
    VAN CLEEF & ARPELS - L'omaggio alla natura affascina la maison sin dal 1906 e in un viaggio coloratissimo e sognante attraversa anche le creazioni 2022. Come nella preziosissima Automate Fontaine aux Oiseaux, ma soprattutto i due Lady Arpels Heures Florales e Lady Arpels Heures Florales Cerisier ispirati al concetto di orologio floreale, ideato da Carlo Linneo nella Philosophia Botanica del 1751. Su quadrante tridimensionale, lo scorrere del tempo è segnato dall'apertura e chiusura di dodici corolle, con uno scenario che muta ogni 60 minuti.
    PATEK PHILIPPE - Prendendo ispirazione dagli esemplari esposti nel Patek Philippe Museum di Ginevra, la casa svizzera scandisce l'anno con dodici nuovi esemplari che reinterpretano il concetto di "vintage". Modello di punta, il Travel Time Ref. 5326G-001 che per la prima volta combina il calendario annuale con la complicazione Travel Time che permette di visualizzare l'ora di un secondo fuso orario. La Cassa Calatrava è impreziosita dal motivo guilloché Clous de Paris e quadrante antracite ispirato alle scocche delle vecchie macchine fotografiche.
    CARTIER - Anche la maison parigina attinge a un suo storico modello: il Cartier Pasha anni '80, ispirato a sua volta all'esemplare creato nel 1943 appositamente per Thami El Glaoui, al tempo Pasha di Marrakes. Da quel primo modello, torna ora sul quadrante la caratteristica griglia di protezione sul vetro.
    HUBLOT - Per gli amanti dell'arte al polso, prosegue la collaborazione con il Maestro giapponese Takashi Murakami con due NFT statici, a edizione limitata. Al centro, il fiore che sorride malizioso, tema iconico dell'opera di Murakami e del suo movimento artistico Superflat.
    A. LANGE & SÖHNE - "Sarà come non sentirlo al polso". La promessa arriva direttamente dal Ceo Wilhelm Schmid per il nuovo l'Odysseus. Sportivo, elegante è al tempo stesso leggerissimo grazie alla cassa in titanio (che pesa il 43% in meno dell'acciaio). Con un'altezza di appena 11,1 millimetri si adatta quasi impercettibilmente al polso.
    MONTBLANC - Da sempre attenta alle ambizioni degli esploratori contemporanei, Montblanc lancia il nuovo 1858 Geosphere Chronograph 0 Oxygen LE290, primo orologio completamente privo di ossigeno. Un'innovazione studiata per un segnatempo che sia affidabile anche nelle condizioni più estreme. La totale mancanza di ossigeno all'interno del movimento, infatti, evita l'appannamento (conseguenza dei drastici sbalzi di temperatura in quota) e insieme previene l'ossidazione dei componenti garantendo maggiore durata e massima precisione. L'orologio sarà testato direttamente dall'alpinista Nimsdai Purja nella sua spedizione a maggio sull'Everest. (ANSA).
   

  • di Daniela Giammusso
  • ROMA
  • 11 aprile 2022
  • 15:59

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie