Opel 1.8 Liter, 90 anni della berlina del rilancio

Esordio nel 1931 dopo la Grande Depressione, per ripartire

Redazione ANSA MILANO

Compie novant'anni la 1.8 Liter di Opel, lanciata dopo la Grande Depressione. Presentata nel 1931 con vettura della 'ripartenza' dopo al crollo di Wall Street, la berlina di fascia medio-alta prodotta si era fatta notare da subito per la silenziosità del suo motore a sei cilindri in linea. La grave crisi economica aveva coinvolto anche la Germania dove le banche americane avevano distribuito crediti per lo sviluppo degli affari. Naturalmente anche a Rüsselsheim dovette stringere la cinghia, ma, mentre altre aziende dichiararono fallimento, alla Opel le catene di montaggio rimasero in funzione, sia pure a ritmo ridotto. Mentre, in Germania, il numero dei disoccupati saliva dai 3.050.000 del 1929 ai 6.128.000 del febbraio 1932 e la produzione nazionale scendeva dalle 101.701 unità del 1928 alle 41.727 del 1931, Opel costruiva ancora 20.982 autoveicoli all'anno e rappresentava sempre oltre il 50% del mercato. La 4/20 HP era sempre il modello più economico della gamma, ma al posto dell'ormai datata 8/40 HP c'era la nuova 1.8 Liter equipaggiata con un propulsore da 32 CV con distribuzione a valvole laterali ed alimentazione a carburatore Solex che si faceva apprezzare per la buona erogazione di coppia motrice fino dai bassi regimi ed era abbinato a un cambio a 3 marce.

Sul telaio in acciaio stampato erano fissate sospensioni ad assale rigido con balestre semiellittiche ed ammortizzatori idraulici. L'impianto frenante era a tamburo sulle quattro ruote. La più piccola 6 cilindri del suo tempo non aveva però solo una carrozzeria disponibile in diverse varianti (torpedo a 4 posti, coupé, cabriolet o in tre varianti di berlina) ma poteva anche essere venduta ad un prezzo che entusiasmava concessionari e clienti. 2.700 Marchi per un'automobile che faceva i 90 km/h e aveva un motore silenzioso.     Fra il 1931 ed il 1933 Opel ne costruì 32.285 esemplari. Nel 1932 la casa tedesca propose la 1.8 Liter in una nuova versione di lusso chiamata Regent e riprendendo il nome di un modello di lusso della fine degli anni Venti. Nel 1933, ultimo anno di produzione della Opel 1.8 Liter, la potenza fu leggermente aumentata a 33,5 CV a vantaggio delle prestazioni. Ma ormai era arrivato il momento di lasciare il posto alla nuova 2.0 Liter.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie