Benzina: crollano quotazioni, ma pochi movimenti sulla rete

Qe, in modalità self è a 2,054 euro/litro

Redazione ANSA ROMA

Crollano le quotazioni di benzina e diesel in Mediterraneo con effetti frenati dal contestuale scivolone dell'euro sul dollaro, ai minimi da vent'anni. Sulla rete carburanti nazionale il quadro è per ora poco mosso: non si segnalano nuovi interventi sui prezzi raccomandati e i prezzi praticati sul territorio mostrano solo lievi aggiustamenti al ribasso. Nel dettaglio, in base all'elaborazione di Quotidiano Energia dei dati comunicati dai gestori all'Osservaprezzi del Mise aggiornati alle 8 di ieri 5 luglio, il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self è 2,054 euro/litro (2,056 il valore precedente), con i diversi marchi compresi tra 2,040 e 2,064 euro/litro (no logo 2,046). Il prezzo medio praticato del diesel self è 2,015 euro/litro (2,018 il dato precedente), con le compagnie tra 2,006 e 2,024 euro/litro (no logo 2,014). Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato si posiziona a 2,192 euro/litro (contro 2,195), con gli impianti colorati che hanno prezzi medi praticati tra 2,124 e 2,262 euro/litro (no logo 2,098). La media del diesel servito è 2,157 euro/litro (2,160 il dato precedente), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 2,092 e 2,213 euro/litro (no logo 2,066). I prezzi praticati del Gpl si collocano tra 0,829 a 0,850 euro/litro (no logo 0,817). Infine, il prezzo medio del metano auto è tra 1,909 e 2,050 (no logo 1,981). 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie