Volkswagen ID.4 X e Crozz, andamento 'lento' vendite in Cina

Fabbriche delle due Jv locali 'sotto al 10% capacità produttiva'

Redazione ANSA ROMA

Non poche preoccupazioni stanno agitando i piani alti del quartier generale della Volkswagen a Wolfsburg per l'andamento 'lento' delle vendite della ID.4 in Cina. Primo modello 'globale' nella strategia elettrica del Gruppo, proposto in quel mercato nelle due varianti ID.4 X e ID.4 Crozz, ha immatricolato in maggio solo 1.213 unità, ben al di sotto delle aspettative che - secondo quanto affermato in marzo da Yang Siyao, direttore esecutivo di VW Marketing & Sales Business, SAIC Volkswagen Automotive - per la sola ID.4 X si aggiravano attorno alle 50-60mila unità all'anno.
    Per il modello ID.4 Crozz, che è invece fabbricato in Cina dall'altra JV tra Volkswagen e FAW, le previsioni su base annua piena erano analoghe. Secondo le analisi di Jato Dynamics i due modelli Volkswagen mostrano evidenti criticità in Cina, visto che Tesla ha immatricolato 6.612 Model Y nei primi due mesi dal lancio e soprattutto in considerazione del fatto che la versione europea della ID.4 sta raccogliendo nel Continente un grande successo, con 12.101 unità vendute nei primi due mesi dopo il lancio.
    Secondo quanto riporta Automotive News China, fonti vicine alle aziende hanno affermato che gli impianti per i modelli elettrici Vw di SAIC e FAW stanno funzionando al di sotto del 10% della capacità produttiva. La scarso livello di guida autonoma - sempre secondo ANC - è tra le cause dello scarso gradimento delle ID.4 X e ID.4 Crozz. A differenza delle Tesla e di molti altri modelli di produttori cinesi (come Xpeng e Nio) il suv elettrico di Vollswagen non può parcheggiare da solo e non offre funzionalità avanzate di guida autonoma o funzioni innovative di controllo vocale.
    "I consumatori cinesi apprezzano l'innovazione tecnologica quasi fantascientifica dei veicoli elettrici, con una fedeltà al marchio è sempre stata bassa, il che è completamente diverso dal mercato europeo - ha affermato Yale Zhang, capo della società di consulenza AutoForesight con sede a Shanghai - E a differenza dell'Europa, la concorrenza delle auto elettriche è già spietata in Cina, dove compete una pletora di produttori. Rispetto all'Europa, questa vettura ha troppa concorrenza e sono tutti modelli nuovi con un forte senso tecnologico".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie