Sicurezza stradale, a Genova in arrivo due nuovi tutor

Lungomare Canepa, dove l'impianto è già pronto, e corso Europa

Redazione ANSA GENOVA

Un nuovo tutor per il controllo della velocità in lungomare Canepa e uno in corso Europa. Sono stati confermati dall'amministrazione comunale a margine della conferenza stampa sul lancio della campagna di sicurezza stradale. In lungomare Canepa, strada di scorrimento rapido e parte della cosiddetta "gronda a mare", direttrice tra il ponente e il centro città, l'impianto non è ancora abilitato ma è già funzionante e ha rilevato oltre 6mila infrazioni in una settimana per quanto riguarda il superamento dei limiti di velocità, in questo caso 60 chilometri orari. "Non abbiamo ancora l'autorizzazione della prefettura per rilevare la velocità in maniera automatica ma abbiamo inviato la richiesta e siamo in attesa di una risposta" spiega il comandante della polizia local di Genova Gianluca Giurato. Anche corso Europa, tra le arterie più a rischio incidenti, secondo i dati del Comune e dove in passato sono stati rilevati passaggi a 150 chilometri orari, potrebbe vedere in futuro l'installazione nonostante in passato si fosse esclusa l'ipotesi per via della normativa nazionale. Secondo Giurato, però, i requisiti ci sono.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie