Agostino Consoli è il nuovo presidente Sid

Guiderà il biennio 2020-2022: succede a Francesco Purrello

Redazione ANSA ROMA

È Agostino Consoli, ordinario di Endocrinologia dell'Università Gabriele d'Annunzio il nuovo presidente della Sid, la Società italiana di diabetologia, per il biennio 2020-2022. È questo quanto scaturito dal Congresso nazionale Sid. Consoli succede a Francesco Purrello, ordinario di Medicina interna e direttore del dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell'Università di Catania.

"Il biennio 2018-2020 della mia presidenza - ricorda Purrello, presidente Sid - è stato caratterizzato, tra l'altro, dal rafforzamento del ruolo della Sid nell'ambito della formazione, una delle eccellenze della Società anche negli anni passati. Ma in questo biennio si è guardato maggiormente al coinvolgimento di altre componenti culturali dell'area medica, ad esempio la cardiologia, la nefrologia, l'epatologia".

Per il neopresidente Consoli, "la diabetologia italiana ha un livello culturale eccellente che bisogna tuttavia costantemente e ulteriormente far crescere. Il diabetologo italiano deve continuare ad essere un medico a tutto tondo, deve trattare la persona con diabete e non solo la

Nel suo biennio Consoli propone di favorire il processo di modernizzazione della diabetologia, ottimizzando lo sfruttamento delle tecnologie e favorendo la razionalizzazione dei percorsi e delle risorse. Secondo il neopresidente Consoli è necessaria una più ampia collaborazione con tutti gli stakeholder, diretti e indiretti, che ruotano intorno al problema diabete. "In primis con l'Associazione medici diabetologi (Amd), società scientifica non più cugina, ma sorella, anzi, sorella siamese (dove va l'una, non può non andare l'altra) - ribadisce il neo presidente Sid - e con la Società italiana di endocrinologia (Sie). Ma anche in strettissima collaborazione con Diabete Italia, con Fand e con le altre associazioni rappresentanti le persone con diabete ed il volontariato".

Nel corso del biennio sarà dato un ulteriore impulso alla ricerca. "E' quanto cercheremo di fare - annuncia Consoli - attraverso progetti quali il Golden Age e il database Darwin. Il progetto Golden-Age, presentato dalla Sid, si è aggiudicato un importante finanziamento di 1,4 milioni di euro, essendo risultato uno dei soli quattro vincitori (su oltre un centinaio di application) del bando Aifa per la ricerca indipendente ottenendo un contributo finanziario di 1,4 milioni di euro".
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA