Marte protagonista assoluto del cielo di febbraio

Con tre sonde in arrivo a caccia di tracce di vita

Redazione ANSA

Marte è il protagonista del cielo di febbraio. In febbraio, rileva l'Unione Astrofili Italiani (Uai), è l'unico pianeta osservabile nelle prime ore della notte, tra quelli visibili ad occhio nudo. Il pianeta rosso è osservabile al calare dell'oscurità, quando lo si può facilmente individuare a Sud-Ovest e seguirlo poi verso Ovest per vederlo tramontare nelle ore centrali della notte. 

A rendere più suggestiva l'osservazione di Marte è il fatto che ben tre sonde stanno per raggiungerlo. Sono la cinese Tianwen-1, che porta su Marte anche un lander e un rover; la Hope degli Emirati Arabi, che resterà nell'orbita del pianeta rosso per studiarne l'atmosfera, e l'americana Mars2020, destinata a portare sul pianeta il quinto rover della Nasa, Perseverance. La Uai intende seguire gli eventi nelle 'Mars Nights', in programma il 18 e 19 febbraio in diretta streaming.

Lo spettacolo è doppio perchè nella sera del 18 febbraio, quando è previsto l'arrivo di Perseverance su Marte, il pianetarosso dà spettacolo in una suggestiva congiunzione con la Luna. Quest'ultima, a un giorno dal primo quarto, sarà con Marte nella costellazione dell'Ariete.

Il pianeta rosso domina il cielo di febbraio anche perché gli altri pianeti sono di difficile osservazione in quanto sono vicini al Sole, bassi sull'orizzonte orientale nella luce dell'alba. E' comunque suggestiva la concentrazione di Venere, Giove e Saturno nella costellazione del Capricorno.

Nei primi giorni del mese, in fine, è possibile osservare numerosi passaggi della Stazione Spaziale Internazionale in comodo orario serale e si potranno continuare ad ammirare le costellazioni invernali: Orione, con le tre stelle allineate della cintura (da sinistra: Alnitak, Alnilam e Mintaka) e inoltre le luminose Betelgeuse e Rigel; il Toro con la rossa Aldebaran; i Gemelli con le stelle principali Castore e Polluce.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA