Garavaglia, va fatto piano strategico enogastronomia

Ministro,quella italiana è eccellenza, non va data per scontata

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 09 APR - "Noi abbiamo un'enorme opportunità, abbiamo centinaia di vitigni e serve un'organizzazione. Questo manuale è uno strumento operativo che va nella direzione giusta". Lo ha detto il ministro del Turismo Massimo Garavaglia, alla presentazione, dalla Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama, del volume "Turismo del Vino in Italia. Storia, normativa e buone pratiche" alla presenza dei due autori, il Senatore Dario Stefàno e Donatella Cinelli Colombini, e dei colleghi ministri Dario Franceschini e Stefano Patuanelli.

Il turista va fidelizzato, identificando la tipologia di vino con i territori - ha aggiunto il ministro -. L'enogastronomia italiana è un'eccellenza assoluta, è cultura e agricoltura, però non possiamo darla per scontata. Noi non abbiamo piano strategico dell'enogastronomia, mentre ce l'hanno anche Paesi come il Camerun e il Guatemala". Questa "è l'occasione di farlo, insieme ai ministri Franceschini e Patuanelli. Avere un piano strategico vuol dire organizzare quello che c'è, darsi degli obiettivi, misurarli, per mettere tutto a sistema e valorizzare tutto meglio". Questa "grande crisi è come la livella di Totò, ci ha messi tutti sullo stesso livello, ma ora dobbiamo correre veloce e con tutto quello che abbiamo in Italia possiamo correre velocissimo". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie