Percorso:ANSA > Nuova Europa > Bulgaria > Undici Stati Ue frenano summit sociale, non scavalcare Stati

Undici Stati Ue frenano summit sociale, non scavalcare Stati

Documento fissa paletti per evento su cui punta la presidenza Ue

23 aprile, 13:27
(ANSA) - BRUXELLES, 23 APR - Undici Stati membri frenano l'entusiasmo della presidenza portoghese della Ue sul suo Social Summit, previsto a Porto per il 7 maggio e pensato da Lisbona come il momento in cui fare avanzare il pilastro sociale della Ue, gettando le basi per obiettivi vincolanti in materia di occupazione e protezione sociale. "Azioni mirate a livello europeo possono complementare quelle nazionali ma, come sottolineato dall'Agenda strategica del Consiglio e dal pilastro Ue per i diritti sociali, ogni azione a livello europeo deve rispettare pienamente la divisione di competenze tra Unione, Stati Membri e partner sociali", scrivono in un documento informale (o non-paper) pubblicato da Politico online, Austria, Bulgaria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Malta, Olanda e Svezia. Gli undici governi, che temono ingerenze della Ue nei loro sistemi sociali, precisano quindi che "ogni iniziativa Ue in queste aree dovrebbe essere in linea con i principi di sussidiarietà e proporzionalità e ha bisogna di attenta considerazione dei diversi punti di partenza nazionali". (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati