Percorso:ANSA > Nuova Europa > Ucraina > Usa inviano due navi da guerra nel mar Nero

Usa inviano due navi da guerra nel mar Nero

Da Washington una notifica diplomatica al riguardo

09 aprile, 16:19
(ANSA) - BELGRADO, 09 APR - Gli Stati Uniti invieranno la prossima settimana attraverso il Bosforo due navi da guerra nel mar Nero, dove resteranno fino al 4 maggio. Lo riferiscono fonti del ministero degli Esteri turco, spiegando di aver ricevuto da Washington una notifica diplomatica al riguardo, come previsto dalla Convenzione di Montreux per il passaggio di navi militari attraverso lo stretto del Bosforo, che divide Istanbul in due parti.

Mosca è preoccupata per l'aumento delle attività degli stati non costieri, compresi alcuni paesi della Nato, nel Mar Nero. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri russo Alexander Grushko.

"Siamo preoccupati di aver osservato un aumento delle attività degli stati non costieri nel Mar Nero; il numero d'ingressi dei Paesi della Nato e la durata della presenza delle navi da guerra è aumentata", ha detto Grushko a Interfax, commentando le notizie secondo cui gli Stati Uniti hanno notificato alla Turchia che due navi da guerra hanno intenzione di passare presto attraverso il Bosforo verso il Mar Nero.

SECONDO GIORNO DI VISITA AL FRONTE PER ZELENSKY - Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha visitato il fronte della zona di conflitto militare nel secondo giorno della sua visita nel Donbass. Il presidente "ha passato la notte nelle aree dove operano i difensori nel Donbas, dove i militari ucraini sono stati uccisi e feriti durante l'aggravarsi della situazione", ha detto il servizio stampa presidenziale. Zelensky ha parlato con le truppe ucraine e ha dato loro dei premi. "Voi manifestate patriottismo e altruismo difendendo l'Ucraina ogni giorno. Abbiate cura di voi", ha detto Zelensky secondo il suo servizio stampa. Ha poi reso omaggio alla memoria delle persone che sono state uccise. Secondo l'account Instagram di Zelensky, il presidente ha visitato le posizioni delle truppe ucraine nella zona industriale della città di Avdiivka. Lo riporta Interfax.

'IN UCRAINA SI RISCHIA DI TORNARE A GUERRA CIVILE' - Il Cremlino vede una possibile minaccia di ripresa di una guerra civile in Ucraina. "Siamo davanti ad atti provocatori lungo la linea di contatto. Sono le forze armate dell'Ucraina che hanno intrapreso un percorso verso l'escalation di questi atti provocatori, e stanno continuando questa politica. Queste provocazioni tendono a intensificarsi. Tutto questo sta creando una potenziale minaccia per la ripresa di una guerra civile in Ucraina". Lo ha detto il portavoce Dmitry Peskov, citato da Interfax. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati