Unioncamere E-R: disoccupati 2021 al 7,2%, occupati in calo

Previsto il dato più alto dal 2016, unità di lavoro in aumento

(ANSA) - BOLOGNA, 16 APR - Nel 2021 il rientro sul mercato del lavoro di chi ne era temporaneamente uscito porterà a un nuovo aumento del tasso di disoccupazione in Emilia-Romagna: fino al 7,2%. Una crescita di un punto e mezzo percentuale rispetto al 2020, quando le misure di salvaguardia adottate dal governo (blocco dei licenziamenti) avevano contenuto il tasso di disoccupazione al 5,7%. Le previsioni emergono dall'edizione di aprile degli Scenari per le economie locali di Prometeia, analizzati dall'ufficio studi di Unioncamere Emilia-Romagna.
    Se confermato, l'aumento della disoccupazione porterebbe a livelli che non si vedevano dal 2016, quando si attestò al 6,9%.
    Lo scenario è lievemente peggiore di quanto previsto a gennaio, quando la disoccupazione era attesa al 6,7%.
    A determinare l'aumento dei disoccupati, in ogni caso, potrebbe essere anche il rientro nel mercato del lavoro di chi ne era uscito, a testimoniare una ripresa dell'attività economica. Sul fronte di chi un lavoro ce l'ha, è attesa una riduzione degli occupati dello 0,2%, benché inferiore a quella registrata l'anno scorso (-2,1%). Anche il tasso di occupazione dovrebbe calare, al 44,8% rispetto al 44,9% dell'anno scorso: nel 2019 era del 45,9%. Le unità di lavoro dipendente equivalente a tempo pieno, in pratica gli occupati calcolati in termini di tempo effettivamente lavorato, sono invece attese in aumento del 6%, dopo il crollo del 10,1% registrato l'anno scorso. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie