Covid: Unioncamere Veneto, riaperture sono iniezione fiducia

(ANSA) - VENEZIA, 17 APR - "E' sicuramente un segnale positivo ed un'iniezione di fiducia non solo per gli operatori di alcuni settori, in particolare i ristoratori e tutte le attività del turismo, ma per tutto il sistema economico": così il Presidente di Unioncamere Veneto, Mario Pozza, commenta la decisione del Governo di iniziare a riaprire le attività dal 26 aprile. "Si tratta di una decisione coraggiosa che può sicuramente innescare un clima positivo - afferma - per questo mi auguro che non si debba tornare indietro con l'effetto fisarmonica di aperture e chiusure dei mesi scorsi che ha messo ancora più in difficoltà le imprese". Un segnale importante "anche perché può contribuire - sottolinea Pozza - a mitigare il clima di tensione che, come abbiamo visto nei giorni scorsi con alcune manifestazioni di piazza, è molto preoccupante ed esprime il livello di stanchezza e sofferenza di alcune categorie che è arrivato al limite e rischia di sfociare in disordini e proteste".
    "La decisione del Governo rappresenta non un punto di arrivo, ma un punto di partenza per uscire definitivamente dal tunnel e riaprire tutti i settori e tutte le attività - conclude -. C'è un ulteriore elemento positivo che segna un cambio di modello rispetto al passato ovvero aver comunicato con un minimo di anticipo le aperture consentendo così la programmazione".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie